Provincia di Macerata

Privilegiare  cibo locale e stagionale, produzioni biologiche e no, OGM, è una scelta responsabile verso la propria salute e nei confronti dell'ambiente.

Consumare prodotti agricoli locali, preferibilmente da coltivazione biologica, ti consente di godere di alimenti più freschi, saporiti e salutari, ma anche di valorizzare le varietà e tradizioni locali minacciate dalle egemonie monoculturali e di creare occupazione nell' economia locale.
Scoprire dove si trovano queste risorse, è più semplice di quello che si pensa: basta affidarsi ad esempio ai siti web della Provincia e della Regione per ricrearsi una “mappa del cibo locale”.
Visitare i luoghi in cui si produce ciò che finisce poi sulla nostra tavola (ad esempio attraverso le fattorie didattiche), ma anche andando a fare acquisti direttamente presso i produttori locali è un'esperienza che apre una finestra sulle tradizioni e sulla biodiversità rurale che le fattorie, salvando antiche varietà di ortaggi frutta e razze animali, tutelano
Inoltre prediligere il cibo locale significa anche contribuire in maniera significativa a salvaguardare l'ambiente perché si consuma cibo che non necessita di lunghi trasporti.
La scelta no OGM non è solo una questione ideologica: Gli OGM - Organismi Geneticamente Manipolati - sono organismi artificiali, ottenuti inserendo nel patrimonio genetico dell'organismo "ospite" pezzi di DNA di organismi diversi che in natura non potrebbero in alcun modo scambiarsi il materiale ereditario. Spesso gli OGM sono brevettati e dunque di proprietà privata di aziende, spesso multinazionali, che ne traggono ingenti benefici economici a scapito dei sistemi agrari complessi e diversificati che mettono a rischio e dei rischi legati alla salute dei cosumatori, tra cui vengono sempre più messi in evidenza nuove allergie, resistenza ad antibiotici etc.
Quanto al biologico, la nostra provincia ha il vanto di essere una delle zone d'Italia in cui le produzione agroalimentare ne segue maggiormente le regole. Il cibo biologico, garantito da appositi marchi, attesta non solo l'assenza di concimi antiparassitari chimici, a favore di quelli naturali, ma anche il fatto che è esso sia stato sottoposto, in ogni fase di produzione, lavorazione e commercializzazione, ad un regime di controllo che garantisce il rispetto dell'autenticità dei prodotti e del disciplinare relativo al metodo di produzione. Acquistando biologico accettiamo un prezzo più alto per ripagare con esso il contadino e la filiera che hanno scelto di evitare metodi che a breve termine danno migliori risultati in termini di quantità, ma che lo fanno a scapito della qualità e soprattutto della salute dell'ambiente.
Insomma, in quanto consumatori abbiamo un potere ed una responsabilità, perché con l'acquisto premiamo e avvaloriamo non solo un prodotto, ma un comportamento ed una visione del mondo. Comprare bene è una questione di salute, di economia, di equilibrio ambientale.

Una realizzazione Task s.r.l.